Grande dimostrazione di coraggio e onestà intellettuale da parte del cespuglietto a stelle e strisce: ha ammesso che nella guerra in Iraq si sono commessi degli errori, già. Però si tratta di errori strategici, ah ecco!
E c’è un solo modo per porvi rimedio: inviare altri ventun mila soldati.
Come sempre, le argomentazioni di Bush non fanno una piega. La retorica dell’esportazione della democrazia si supporta da sé. Qualcuno si decida a portare un po’ di democrazia anche negli Stati Uniti e tante scatole di Risiko per sublimare la loro libido bellica.

Fonte: http://www.corriere.it

Annunci