Capita così. Capita che un amico si ricordi di una scena in cui un cicciocanottierato si sbrodola la canotta bianca a coste con una cascata di spaghetti al pomodoro. L’italianità disvelata in tutto il suo essere.
Capita però che il suddetto amico ricolleghi la scena a un film che invece è un altro.
Capita che questo film si intitoli:
F.F.S.S. cioè che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene.
Capita che per un errore si scopra una pietra miliare del cinema o, forse dovrei dire, dell’anti-cinema italiano.

Un trash sul trash, un film sul film, la sottile ironia di chi prende cordialmente per il naso Fellini tributandogli al contempo un elogio sincero. Un Benigni ruspante nel suo ruolo dello sceicco Beige.

Capita che un film venga proprio bene, ma tutti se ne infischino. Buona visione.

Annunci