Non ce la farò mai. Questa è una skill (hihi, capacità) professionale che non riesco ad apprendere: dare ordini. Non ce la faccio, è più forte di me. Non che mi mi capiti spessissimo di doverlo fare – anzi, è più frequente la situazione opposta in cui sono altri a darne a me – ma quando devo chiedere che sia fatto qualcosa mi sento davvero in imbarazzo. E tento forme di cortesia sperticata per indorare la pillola. Ma in fondo sempre di un ordine o di un comando si tratta.
“Senta, quando ha un minuto libero, per cortesia, sempre che non le dispiaccia… potrebbe fare… ma non si preoccupi, se non può ci penso io” – Io credo che poi i miei interlocutori rimangano come minimo disorientati: “Se questo se lo può fare da solo perché mai viene a scartavetrare i maroni a me?”. Così, per essere gentile, finisce che passo per maleducato!
Soffro della sindrome da imperativo imperfetto. Ci sarà una cura?

Annunci