Abiti la miseria della
notte come infarto
siderale che genera
astri settembrini e
cinguettanti. Sei ruscello
di silenzi. Profumo di
lontananza. Ti sto di fronte
come albero naufragato.

Annunci