Credo siano infinite
forme possibili delle
sue gambe
insostituibile vergine
di carne azzurra.
Credo siano solo
labbra e cielo
quando ci misuriamo
pavidi con l’abisso.

Lo ammette solo a
testa in giù tra
le spire feraci dei
miei ‘non so’.

Annunci